Consigli
Semplici consigli per degustare le magiche perle…

Sempre meglio se “gustato” al naturale, in purezza per apprezzare al massimo le sue caratteristiche. Servito su ghiaccio in ciotola di cristallo o madreperla.

Come servire il caviale e come abbinarlo per un aperitivo di lusso

  • Si presenta la lattina con un porta caviale e su un letto di ghiaccio.
  • Si serve in piattini o in ciottola con: una fettina di patata lessa oppure un uovo sodo tagliato a metà e messo in due contenitori diversi (in uno l’albume privo del tuorlo, nell’altro il tuorlo sbriciolato) oppure pane da tramezzino tagliato in forma circolare e tostato leggermente, o, ancora meglio, i blinis (come da tradizione russa) con cipolla tritata finissima.
  • Un meraviglioso connubio è quello con la burrata.
  • Un abbinamento super raffinato ed elegante si fa con le ostriche o con il gambero rosso crudo (il caviale viene messo sopra entrambi)
confezione caviale

Note

  • Il caviale va sempre servito freddissimo, quindi aggiunto nelle varie ricette al momento della degustazione.
  • Le dosi minime consigliate a persona per piatto di portata variano tra i 5 e 10 gr. Diverse situazioni, come ad esempio un aperitivo, sono da valutare a proprio criterio.
  • Una volta aperta la lattina va utilizzata.
  • Sconsigliato è fare le classiche tartine a forma triangolare di pan carré con burro (sono facilmente confuse con tartine con succedanei!)

Molto indicata la tradizionale ricetta russa per il caviale con l’impiego di Blinis: semplici focaccine da fare e ottime per esaltare il raffinato gusto delle magiche perle.

Degustazione

La regola d’oro per degustare il caviale è la semplicità: una vera degustazione di caviale non necessità di grande ricette, ma di accompagnamenti semplici con diverse tipologie di caviale.

Le uova di ogni specie di storione, come l’uva di ogni vigneto, offrono una notevole diversità, con caratteristiche molto differenti.